Sorelle Fox
/

Le sorelle Fox: i segreti delle medium più famose della storia

93 minuti di lettura

Quella burla che divenne la miccia dello Spiritualismo

Maggie ricordò di alcune persone molto ricche che erano andate a trovarle e loro eseguirono i colpi, facendo battere “lo spirito” sulla sedia, e una delle signore si mise a urlare «sento lo spirito che mi picchietta sulla spalla!». Il grande potere della suggestione! Maggie spiegò come i muscoli sotto il ginocchio siano molto flessibili nei bambini e che, praticando spesso per emulare l’entità, avevano mantenuto i muscoli flessibili.

Offrì una dimostrazione, togliendosi la scarpa e mettendo il piede destro su uno sgabello di legno. La stanza divenne silenziosa e immobile, e fu ricompensata da una serie di brevi colpetti. Maggie aggiunse al suo discorso che la loro sorella maggiore Leah, consapevole delle frodi, le aveva portate in giro come agnelli perché voleva creare una nuova religione, e che eseguivano rumori ai suoi accenni durante le sedute spiritiche.

«Eravamo solo delle bambine innocenti. […] Nostra sorella ci ha usato nei suoi spettacoli e noi abbiamo fatto soldi per lei. Adesso si rivolta contro di noi perché è la moglie di un uomo ricco, e si oppone a entrambe (intende alla sorella Kate) dove può. Oh, la sto puntando! Puoi uccidere a volte senza usare armi, lo sapete…»

Margaret (Maggie) Fox

Non solo attaccava sua sorella Leah, ma anche la defunta madre Margaret, colei che per suggestione o voglia di popolarità, mise in circolo l’idea del fantasma in casa. La descrisse come una madre sciocca e fanatica… onesta sì, ma fanatica. E Maggie ammise di credere all’idea degli spiriti, ma solo all’inizio, perché essendo consapevole che le manifestazioni fossero fraudolente, quel credo andò inesorabilmente scemando. Prima di abbandonare il palco dell’intervista, Maggie ringraziò Dio di essere stata in grado di esporre cosa fosse in realtà lo spiritualismo.

La testata del Spiritual Telegraph - Sorelle Fox - Archaeus, studio e ricerca sul paranormale
La testata del Spiritual Telegraph

Frode nella frode

Kate tacque per tutta la durata dell’intervista della sorella, ma in seguito disse prima di essere d’accordo con Maggie e poi ritrattò tutto quando si accorse dei malumori dei vari spiritualisti. Leah mantenne un basso profilo pubblico.

Per rimarcare che lo spiritualismo fosse una cosa seria, qualche giorno dopo, guarda caso, lo spirito dell’ex editore dello Spiritual Telegraph, di Samuel Byron Brittan (1815-1883), apparve durante una seduta spiritica per offrire un’opinione comprensiva: «sebbene Maggie fosse un’autentica medium, ha riconosciuto, la banda di spiriti che frequentava durante la prima parte della sua carriera ed è stata usurpata da “altre  intelligenze invisibili”, che non sono scrupolose nei loro rapporti con l’umanità».

Altri spiritualisti accusarono che il cambiamento di opinione di Maggie fosse del tutto mercenario, poiché non era riuscita a guadagnarsi da vivere come medium, cercò di trarne profitto diventando una delle critiche più feroci dello spiritualismo.

Maggie Fox ritratta la sua confessione

Qualunque fosse il motivo, Maggie ritrattò la sua confessione un anno dopo, insistendo sul fatto che i suoi spiriti guida l’avevano supplicata di farlo. Il suo capovolgimento suscitò più disgusto che approvazione, soprattutto da parte dei più devoti degli spiritualisti, molti dei quali non riuscirono a riconoscerla in un successivo dibattito al Manhattan Liberal Club. Allora Maggie si inventò uno pseudonimo: Mrs. Spencer, tornando nuovamente a gettare fango sullo spiritualismo e rivelando diversi trucchi della professione, incluso il modo in cui i medium scrivevano messaggi su una tavola usando i denti o i piedi.

Di tanto in tanto Kate andava in tournée con le sue sedute spiritiche, ma nel 1889, rivelò ad un’amica, che finalmente c’erano più soldi da guadagnare e per questo era tornata a fare spettacoli, dimostrandole che i colpi non erano stati fatti con le dita dei piedi come affermava sua sorella Maggie, ma con le ginocchia. E anche quest’ultima, nel novembre 1889, ribaltò nuovamente la sua posizione, affermando di aver screditato lo spiritualismo sotto la pressione dei detrattori, compresi persone di rilievo nella Chiesa cattolica.

La storia fu pubblicata il giorno successivo con il titolo “Un medium celebrale afferma che gli spiriti non tornano mai”, consisteva in una lunga intervista con Maggie, una in cui prendeva di mira Leah e la defunta madre Margaret Fox.

error: Content is protected !!